World of Warships

World of Warships è un videogioco multiplayer di massa gratuito, con contenuti premium a pagamento, sviluppato in Bielorussia, sulle battaglie fra Unità militari navali del periodo compreso fra gli anni dieci e gli anni cinquanta.

Il gioco è incentrato sulle battaglie tra giocatori divisi in due squadre che si scontrano in un campo di battaglia, ogni giocatore comanda attraverso mouse e tastiera la propria nave e dovrà cercare di distruggere le navi nemiche e/o conquistare la base avversaria.

Le navi presenti nel gioco sono 110. Tutte riproducono unità militari navali realmente esistite, sviluppate immediatamente prima, durante e immediatamente dopo la seconda guerra mondiale.

Non tutte le Unità militari navali presenti in gioco sono sbloccabili gratuitamente: le unità denominate in gioco come “premium” sono utilizzabili esclusivamente attraverso il loro acquisto per mezzo della moneta Doubloons acquistabile con denaro reale.

Le navi sono suddivise per nazione, Germania, Unione Sovietica, Stati Uniti, Gran Bretagna, Giappone, Polonia, Francia, Italia e Pan-Asia (che sarebbero gli altri asiatici minori che hanno partecipato alla guerra). Ogni nazione ha un suo albero tecnologico che permette lo sblocco delle Unità militari navali tramite esperienza ottenuta durante le partite. Le classi delle unità disponibili sono 4 (alcune nazioni non hanno accesso a tutte le classi) : Cacciatorpediniere, Incrociatore, Corazzata e Portaerei. Ciascuna classe è a sua volta suddivisa in “Tier” (livelli) che possono andare da uno a dieci.

Cacciatorpediniere

Il Cacciatorpediniere appartiene alla classe più piccola, molto agile e veloce rispetto alle altre classi ha come armamento principale dei sistemi lancia siluri orientabili posti sul ponte e pochi cannoni di piccolo calibro molto maneggevoli e di rapido caricamento; può svolgere diversi ruoli nel gioco. I suoi compiti principali sono andare all’avanscoperta per individuare le navi nemiche; occupare basi o liberarle, attaccare, lanciare siluri e fornire copertura antiaerea ai compagni di squadra. La sua bassa rilevabilità, maneggevolezza e rapidità colmano pienamente il suo svantaggio principale causato da una corazza piuttosto leggera e facilmente danneggiabile dal nemico, tanto da poter compiere singolarmente agguati o attacchi devastanti e micidiali anche contro corazzate o più navi contemporaneamente.

Incrociatore

L’incrociatore è la classe più maneggevole, progettata per reagire velocemente e con forza letale. Agisce come da scudo per le navi più grandi e come piattaforma antiaerea per la squadra. Può ovviamente combattere anche al fianco di altri incrociatori, utilizzando i siluri per danneggiare i nemici. La sua peculiarità è quella di essere una classe ibrida, ovvero prende la maneggevolezza e la capacità di lanciare siluri tipica del Cacciatorpediniere e prende la spessa corazza e la potenza dei cannoni della Corazzata.

Corazzata

La corazzata rappresenta la quintessenza dei “pezzi grossi” in questo gioco. La massiccia potenza di fuoco, insieme all’armatura pesante e ai cannoni secondari, rendono questo colosso una seria minaccia per le imbarcazioni più piccole e una straordinaria difesa antiaerea. L’unico punto debole di questa classe è la scarsa maneggevolezza e velocità che ne fanno una facile preda per i siluri e attacchi di gruppo.

Portaerei

La portaerei è una nave multiruolo, molto strategica e unica nel suo genere in quanto il gameplay diventa simile ad un RTS (Real Time Strategy). Trasporta tre tipi di aeromobili: Bombardieri da picchiata, Aerosiluranti e Caccia. A seconda della nazione varia il numero di unità per ogni squadra (Giapponesi: 4 aerei per squadra, Americani: 6 aerei per squadra), fa eccezione la Saipan (nave premium) con 3 aerei per squadra di Fighter Plane. Ogni squadra svolge un ruolo specifico e se ne possono usare più di una contemporaneamente. Un aereo può attaccare gli aerei e le navi nemiche, così come scortare e coprire gli alleati. Il punto debole della portaerei è la sua facilità nell’essere affondata dalle navi nemiche; per questo la strategia adottata da molti giocatori è quella di rimanere il più lontano possibile dai combattimenti navali.